Carne di Bue Grasso di Carrù

Carne di Bue Grasso di Carrù

Maestoso e forte, eppure docile e laborioso. La sua carne è fra le più apprezzate al mondo la sua storia una delle più antiche. Simbolo di una grande tradizione contadina.

Per secoli ha accompagnato l'uomo nella vita dei campi, docile trattore fra i filari delle vigne. E quando arrivava l'ultima aratura andava a riposo. Nella mangiatoia del bue di Carrù fieno, mais e leggenda narra, anche ravioli e tajarin. Così diventava "Bue Grasso".Dopo essere stato ammirato durante la Fiera del Bue Grasso di Carrù, che da oltre cento anni si svolge a dicembre, veniva macellato e servito a Natale. In tavola il "Gran Bollito", che regalava al contadino il gusto del pranzo dei ricchi.

Con l'istituzione a partire dal 2014 del ConsorzioIl consorzio a tutela, valorizzazione e promozione del Bue Grasso di Carrù si è provato e diffondere l'allevamento di questa razza nel suo territorio di origine, le Langhe, dando vita all'allevamento di un prodotto di assoluta qualità.

La Carne di razza bovina piemontese ha caratteristiche organolettiche uniche. La qualità della polpa ed un tessuto connettivo molto sottile le conferiscono tenerezza impareggiabile e bassisima quantità di grassi (3,5 %, che arriva all'8% nel bue) dei quali buona parte insaturi, ricchi di omega 3 come quelli del pesce. Oltre ad essere salutare le donano un gusto particolarmente fresco e delicato. Perciò la carne di Buè Grasso Piemontese è fra le migliori al mondo.

Se in passato il Bue doveva essere cotto a lungo, perchè la carne era indurita dal lavoro nei campo, oggi la carne di razza fassona piemontese può essere servita anche cruda o con cotture veloci: roastbeef, tagliata, carpaccio, trita, dodalata e battuta al coltello.

Pur concedendo il legittimo ruolo gastronomico al Gran Bollito di Bue Grasso, che per tradizione deve essere in sette tagli accompagnato da sette salse, ed ai brasati, la carne di Bue si presta bene anche ad interpretazione locali della gastronomia internazionale.

Ispirati al Sushi, gli chef Carrunesi hanno ideato: "Carrushi", o "Barrushi", che al pesce crudo sostituisce la carne cruda di Bue servita con salse. Insomma fra tradizione e innovazione con il bue non si sbaglia mai.


Richiedi informazioni





Accetto le regole sulla Privacy e cookie policy

Accetta   Rifiuta 

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.